Come Lavoriamo

Il nostro extravergine viene prodotto da olive italiane raccolte e molite nelle 24-36 ore dalla raccolta.
Le cultivar principali del nostro territorio sono il Correggiolo, il Frantoio, il Leccino, il Moraiolo, meno diffuse la Rossina, il Pendolino e la Capolga.

L’inizio della raccolta delle olive avviene dopo la prima quindicina di ottobre fino alla fine di dicembre tramite la brucatura a mano o tramite agevolatori meccanici. Non vengono usati grandi macchinari meccanici per non danneggiare la drupa e evitare traumi al frutto.

Lo stoccaggio avviene in casse di plastica forate (bins) che permettono la massima aerazione, evitando il formarsi di muffe ed innescare il processo di fermentazione. Per evitare questi spiacevoli inconvenienti lavoriamo le olive nell’arco delle 24 ore.

L’estrazione comprende la defogliazione, il lavaggio, la frangiatura, la gramolatura e la speritura. I nostri macchinari lavorano a temperatura controllata di 27° in ciclo continuo senza interrompere le fasi tra di loro. Tutto questo per ottenere la qualità dell’olio finale.

La conservazione dell’olio in apposito locale è effettuata in cisterne in acciaio inox a galleggiante, per evitare il fenomeno della rapida ossidazione.
L’imbottigliamento avviene giornalmente in base agli ordini della clientela, in bottiglie di vetro o lattine nella versione di grezzo o filtrato. L’oleificio Ponterosso adotta il sistema di autocontrollo alimentare HACCP.